Droga, venti arresti tra Lecco, Como e la Brianza

Droga, venti arresti
tra Lecco, Como e la Brianza

Maxi operazione della Polizia contro lo spaccio. Sessanta uomini in campo

A partire dalle sei odierne nelle province di Lecco, Como, Milano e Monza Brianza è in corso l’esecuzione di nr.19 Ordinanze di Custodia Cautelare e diverse perquisizioni su disposizione dei G.I.P. dei Tribunali di Lecco, Como e Monza Brianza a chiusura dell’Indagine denominata “SPEED 2” condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Lecco, che ha disarticolato un complesso sodalizio criminoso dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Così come per la precedente operazione, che si era conclusa lo scorso febbraio con l’esecuzione di nove misure cautelari, è lo spaccio di cocaina sulla Statale 36 ad essere al centro dell’inchiesta iniziata nell’ottobre del 2013 e coordinata dalla Procura di Como. Ad ottobre di quell’anno gli agenti erano riusciti ad intercettare una coppia di lecchesi, abituali consumatori di cocaina, che si erano recati a Inverigo per acquistarne una dose da uno spacciatore marocchino. Le indagini che, con pedinamenti e intercettazioni telefoniche, è riuscita a risalire a ben cinque “batterie” di spacciatori stranieri, tutti clandestini di origine marocchina e residenti nell’hinterland milanese, che avevano fatto della “super” e dei suoi svincoli il luogo principale per incontrare i propri clienti.

L’operazione ha visto coinvolti circa 60 uomini della Polizia di Stato, appartenenti alla Questura di Lecco, Como, l’Aquila e al Reparto Prevenzione Crimine di Milano, oltre che al Reparto Cinofili di Milano.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 15 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA