È arrivata la prima neve  Cantieri, tutto rinviato
Neve ai giardini a lago (Foto by butti)

È arrivata la prima neve

Cantieri, tutto rinviato

Saltano i lavori di asfaltatura in via Carso e in via Valleggio. Precipitazioni abbondanti sui monti e sul lago, ma sulle strade si viaggia

È arrivata la prima neve, in città e in provincia, come ampiamente preannunciato. Attesa da molti, detestata da tanti. Il primo effetto riguarda i cantieri, la cui attivazione il Comune aveva programmato per la giornata odierna, e che con ogni probabilità dovranno essere rimandati. Si tratta, si trattava, degli interventi di asfaltatura e fresatura preliminare alla realizzazione di rappezzi a caldo del manto stradale, ancora molto malconcio lungo la maggior parte delle strade della città, con l’istituzione del senso unico alternato e del divieto di sosta limitati ai punti interessati. Dalle 9 erano previsti interventi in via Carso, in via Valleggio e sulla rotatoria. A meno di ulteriori rovesci, entro mercoledì potranno invece essere eseguiti gli interventi di rappezzo nelle vie Palestro (tratto Viganò - via Dei Mille), Leoni (tratto via Magenta - via Viganò) e Canturina (tratto di parcheggio dal civico 27 al 37).

Da ricordare che, in orario notturno a partire dalle 22, mercoledì 13, giovedì 14 e venerdì 15 dicembre, i lavori saranno invece effettuati all’incrocio Muggiò - Oltrecolle - Donatori di Sangue e nel tratto di via Del Lavoro in direzione via Tentorio - via Scalabrini, con la chiusura del ponte. Ogni eventuale intoppo legato a pioggia o neve, imporrà un rinvio - fa sapere il Comune - alla prossima settimana.

Per quanto riguarda la neve, oggi dovrebbe progressivamente trasformarsi in pioggia. Nel frattempo, però, il paesaggio sarà decisamente cambiato, soprattutto sulle alture attorno al lago. Neve abbondante è caduta in val d’Intelvi, anche se fino alla tarda serata di ieri non si registravano particolari difficoltà per quanto riguarda gli spostamenti lungo le provinciali. In serata si sono mossi anche i primi mezzi preallertati dal Comune, benché - come noto - prima che gli spalaneve possano entrare in azione senza il rischio di danneggiare ulteriormente il manto stradale, occorre che sull’asfalto si sia accumulato uno strato sufficientemente abbondante di neve.

Mezzi spargisale hanno comunque scongiurate i rischi derivanti da eventuali gelate notturne. Il Comune, peraltro, aveva già preparato un piano antineve. Le imprese di zona, lo ricordiamo, hanno l’obbligo di intervenire entro un’ora dislocando almeno cinque veicoli. L’inverno è ufficialmente arrivato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA