Mercoledì 01 Ottobre 2008

È rissa sul palazzo che traballa

Diffida e controdiffida. All’ultimatum del sindaco Stefano Bruni - che con un’ordinanza datata 26 settembre concedeva sette giorni di tempo per avviare i lavori di consolidamento - lo stabile di via Varesina 53 al centro di una poco confortante perizia che lo darebbe praticamente prossimo al crollo risponde con un contro ultimatum, inviato ieri al Comune a mezzo ufficiale giudiziario. Patrick Dal Degan, l’amministratore della palazzina in questione, la stessa che ospita la pizzeria «Ul bacàn», e con lui l’avvocato che lo rappresenta, il legale Giancarlo Ferrara, invitano Bruni «all’esecuzione delle opere di messa in sicurezza e consolidamento statico della roggia Rio Carli». Se il primo cittadino non lo farà entro il termine del 5 ottobre (domenica), garantiscono che nei suoi confronti sarà sporta una denuncia in Procura.
La questione riguarda lo stato di salute della roggia Rio Carli, un piccolo corso d’acqua che si sviluppa parallelamente a via Varesina e che, secondo una perizia tecnica stilata da un ingegnere milanese per conto del Tribunale di Como, metterebbe seriamente a rischio la tenuta del condominio al civico 53, nel quale - da mesi - si sono già aperte «lesioni evidenti e marcate».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata