Sabato 05 Luglio 2014

Erba, Musica troppo alta

«Altro che eventi, è baccano»

Musica assordante, schiamazzi, ragazzini ubriachi in giro fino a tarda notte. A un mese dall’avvio della rassegna “Estate in città”, monta la protesta da parte dei residenti contro i mercoledì sera estivi. Da corso 25 Aprile a via Volta, la critica non cambia: tanta folla e troppo rumore ben oltre le 23.30, nessun evento di valore, pochi controlli da parte delle forze dell’ordine. Ma all’orizzonte, da qui a fine luglio, ci sono altre quattro serate con negozi aperti e concerti sparsi per le vie centrali: i residenti invitano dunque l’amministrazione a correggere il tiro, partendo prima di tutto dal volume della musica.

A mettere nero su bianco il pensiero di molti cittadini è l’insegnante ed ex consigliere comunale Doriano Torchio, che abita sopra la galleria di corso 25 Aprile. «Mercoledì scorso - dice - hanno toccato il fondo. Sotto la galleria c’era esposta una Maserati che ha rombato e sgasato per tutta la sera. Il mercoledì precedente, invece, siamo stati assordati dalle percussioni. Così ho scritto una lettera al sindaco Marcella Tili, per manifestare il pensiero mio e di molti altri residenti in centro città».

A Torchio si uniscono le lamentele di altri cittadini. L’assessore Angelo Cairoli ha spiegato che «le proteste sono eccessive, anche se la formula della manifestazione è da rivedere».

L’articolo completo sul quotidiano La Provincia in edicola sabato 5 luglio.

© riproduzione riservata