BRUXELLES: 31 I MORTI   « ITALIANI TRA GLI OLTRE 200 FERITI»  L’ISIS RIVENDICA GLI ATTENTATI  OGGI LE TESTIMONIANZE  SU LA PROVINCIA IN EDICOLA
La zona delle metropolitana colpita (Foto by Ansaweb)

BRUXELLES: 31 I MORTI

« ITALIANI TRA GLI OLTRE 200 FERITI»

L’ISIS RIVENDICA GLI ATTENTATI

OGGI LE TESTIMONIANZE

SU LA PROVINCIA IN EDICOLA

Doppio attacco nella “capitale” d’Europa. Alle 8 colpito lo scalo, attorno alle 9 esplosioni anche nella stazione della metropolitana a poca distanza dalla sede della Ue. Bilancio delle vittime ancora provvisorio, ancora gente bloccata nei vagoni della metropolitana . SkyTg24: forse feriti italiani. All’aeroporto avrebbe agito un kamikaze, trovate bombe inesplose. Frontiere chiuse, caccia a cinque sospetti. Si teme che altri terroristi siano nello scalo. Centinaia di voli deviati su altri scali, caos nei cieli europei. Massimo allarme anche in Italia, convocato al ministero il Comitato per la sicurezza.

La devastazione all’interno dell’aeroporto

La devastazione all’interno dell’aeroporto

I soccorsi all’aeroporto

I soccorsi all’aeroporto
(Foto by CP)

Zavantem poco dopo l’attacco

Zavantem poco dopo l’attacco

La gente in fuga dalla metropolitana dopo l’esplosione a Bruxelles (Via Twitter)

La gente in fuga dalla metropolitana dopo l’esplosione a Bruxelles (Via Twitter)
(Foto by Montin Umberto)

Sono stati rivendicati dall’Isis gli attentati che hanno sconvolto Bruxelles e provocato 31 morti (ma il bilancio è in continua evoluzione) e oltre 200 feriti (di cui tre italiani) all’aeroporto e nella metropolitana. Kamizaze hanno bombe hanno fatto strage di persone innocenti. «Colpiremo ancora», ha annunciato il califfato. Due sospetti sono stati fermati a Bruxelles. La cronaca della giornata.

ORE 8

Due-tre esplosioni hanno scosso l’aeroporto di Bruxelles. Le esplosioni si sarebbero verificate poco prima delle otto. Secondo alcuni testimoni e la polizia almeno vi sarebbero almeno 11 morti- ma potrebbero essere 17 - e vi sarebbero molti e molti feriti. L’aeroporto di Zaventem, uno dei più grandi scali mondiali, è stato chiuso ed evacuato e numerosi mezzi dei vigili del fuoco e della polizia stanno accorrendo in zona. Secondo alcuni media stranieri alcune persone avrebbero fatto esplodere alcuni ordigni davanti ai banchi del check-in dell’American Airlines. Gli edifici colpiti sono stati completamente distrutti.

Secondo alcuni testimoni si sarebbero sentire urla in arabo e alcuni spari prima delle esplosioni e anche di urla in arabo.

Ore 9

Altre due esplosioni in altrettante stazioni della metropolitana, una in quella di Maelbeek e un’altra in quella di Schumann. La prima esplosione sarebbe avvenuta vicino alla sede della commissione Ue. In tutto il Belgio elevato lo stato d’allerta al massimo grado. Bloccato il traffico aereo e quello ferroviario nella capitale. Il governo ha fatto scendere l’esercito in strada.

Ore 9,57

I morti all’aeroporto sono saliti a 13, 35 i feriti. Ma s’ignora cosa è accaduto dentro la metropolitana, nelle stazioni da pochi passi dalle istituzioni europee.

Ore 10,10

Convocato da Alfano il comitato per la sicurezza. Massima allerta anche in Italia negli scali aerei e ferroviari

Ore 10,20

Sembra che l’esplosione nella metro sia avvenuta nei pressi di una sola stazione. Alcuni media locali parlano di una ventina di corpi a terra.

Ore 10,40

La Farnesina invita gli italiani a Bruxelles a restare in hotel o in casa. L’aeroporto di Zaventem resterà chiuso fino alle 6 di mercoledì mattina

Ore 11,38

I confini fra Belgio e Francia sono stati blindati con centinaia di poliziotti da entrambe le parti. Massima allerta a Parigi. Il ministro italiano Gentiloni ha detto che per ora “non risultano italiani coinvolti”. Ancora difficile il bilancio a Bruxelles: se sembra abbastanza consolidato il dato di 13 morti e 35 feriti all’aeroporto di Zaventem, più incerto il numero di vittime alla stazione del metro di Maelbeek, vicino agli uffici della Commissione europea e dell’Unione: si oscilla tra i 10 e i 15 morti più svariati feriti.

Ore 12,02

Un primo, provvisorio, bilancio fatto dal governo belga parla di 28 morti e decine di vittime nei due attacchi all’aeroporto di Zaventem e alla stazione della metropolitana di Maelbeek. Ancora incertezza su un’altra esplosione nella stazione di Schumann, poco distante dall’altra.

Ore 12,43

Il conto si aggrava: 28 morti e 130 feriti finora. Chiuse le frontiere con la Francia, bloccati anche i treni da e per la Germania. Hollande ha detto che “è stata colpita l’intera Europa”

Ore 13,29

Il computo delle vittime è salito a 34 persone uccise nei due diversi attacchi. Evacuata per sicurezza anche la principale università della capitale belga.

Ore 14,12

In tutto il Belgio è in corso una gigantesca caccia all’uomo per scovare i terroristi e i complici responsabili dell’attacco di oggi alla capitale. In particolare si cercano cinque sospetti. Il Paese è blindato, decine di chiamate per pacchi sospetti poi fatti esplodere ed è stata evacuata perfino la centrale nucleare vicino a Liegi. Si teme che altri terroristi possano trovarsi all’interno dello scalo aeroportuale. Molte persone invece sarebbero ancora bloccate nella metropolitana

Ore 14,16

Secondo SkyTg24 potrebbero esserci feriti italiani

Su La Provincia di mercoledì 23 marzo le testimonianze di comaschi, lecchesi e sondriesi che si trovano a Bruxelles


© RIPRODUZIONE RISERVATA