«Ex Magistri, bomba ecologica»  A Mariano 400 metri di Eternit
1 Uno dei tetti in Eternit della ex Magistri Cumacini2 Un altro dettaglio della copertura in amianto3 I materiali abbandonati all’interno (Foto by foto Bartesaghi)

«Ex Magistri, bomba ecologica»

A Mariano 400 metri di Eternit

I Cinque stelle sollecitano Comune e Regione a mettere in sicurezza l’edificio

La replica dell’assessore: «Problema noto ma può risolverlo soltanto il Pirellone»

«Mariano ha una bomba sanitaria a distanza di 50 metri da un parco pubblico e a 200 metri da una delle scuole più importanti della provincia di Como». La denuncia è del Movimento 5 Stelle: «Abbiamo scoperto – spiega la capogruppo Carmen Colomo -, che l’ex Magistri Cumacini di via Rutski ha il tetto in eternit, mai denunciato all’Asl».

L’edificio è di proprietà della Regione Lombardia e quindi i grillini hanno chiesto spiegazioni ai funzionari del Pirellone: «Ci hanno confermato l’assenza di questa documentazione e hanno chiesto a noi di fare la denuncia!». L’ex Itis è prospiciente al parco di via dei Vivai e dista poche centinaia di metri dal Jean Monnet, frequentato ogni giorno da oltre1.500 persone tra studenti e docenti.

«Il sindaco Giovanni Marchisio dovrebbe fare la voce grossa in Regione e non solo battere cassa nelle tasche dei cittadini – insiste la capogruppo -. Dovrebbe chiedere soldi e interventi a Maroni per sanare una mancanza grave di Regione e Comune che evidenzia l’incapacità di gestire il territorio, dimenticando situazioni che possono sfociare in un potenziale problema di salute pubblica».

Questione nota agli uffici del municipio: «Parliamo di circa 400 mq di eternit – spiega Stefano Marelli, assessore all’ambiente -. La Regione non ha mai consegnato in Comune la scheda di denuncia richiesta dal censimento che il Pirellone stesso ha voluto per i privati e gli enti pubblici. Non possiamo intervenire direttamente su una struttura che non è di nostra proprietà, ma solleciteremo i funzionari milanesi a intervenire».

© RIPRODUZIONE RISERVATA