Lunedì 24 Giugno 2013

I lavoretti fatti al Grest

per aiutare i bimbi poveri

Le giornate al Grest come occasione per scoprire il significato della carità e per fare qualcosa di pratico in aiuto delle persone in difficoltà. Questa l’esperienza dei bambini di Albate che stanno partecipando alle iniziative estive della parrocchia di Sant’Antonino.

Circa 250 persone tra giovani animatori e bambini fino a venerdì prossimo saranno impegnate a preparare dei lavoretti che verranno poi esposti al mercatino che chiuderà il Grest. «Sono contento che l’estate in parrocchia sia così numerosa – racconta don Alessandro Casartelli – è bello vedere che anche i genitori partecipano alle attività proposte per i figli, in particolare nei momenti dedicati alla riflessione su delle parole chiave scelte dagli animatori. Ci stiamo concentrando sul tema della carità. I bambini hanno avuto anche l’occasione di trascorrere qualche ora con alcuni anziani ospiti di una casa di riposo, ma anche con persone disabili».

Gli approfondimenti su la pagina dei quartieri su La Provincia in edicola martedì 26 giugno

© riproduzione riservata