Venerdì 19 Settembre 2014

Il cacciatore: «Il mio cane

aggredito da un’aquila»

Il cacciatore Gildo Tavecchio di Buccinigo e il suo Chéri che è stato aggredito da un’aquila
(Foto by Foto Bartesaghi)

Un attacco d’aquila in località Alpe Spessola sui monti dell’alto Triangolo Lariano. L’episodio sarebbe avvenuto mercoledì 17 settembre: protagonista Chéri, un setter oggetto delle attenzioni del rapace, e il suo padrone Gildo Tavecchio di Buccinigo d’Erba. L’aquila avrebbe ripetutamente attaccato il cane da caccia, a pochi metri dal padrone.

«Io mi trovavo a caccia sull’Alpe Spessola quando il mio cane, Chéri, è andato in ferma su due starne – spiega - Era ad una ventina di metri da me. A un certo punto ho visto questo grosso rapace che si avvicinava, in un primo momento non riuscivo a capire cosa volesse, non riuscivo a capacitarmi, poi si è posizionato sopra il mio cane con le zampe rivolte in avanti. Quando ho visto che si trattava di un’aquila mi sono stupito e ancora più preoccupato».

LEGGETE l’ampio servizio

su LA PROVINCIA di VENERDÌ 19 settembre 2014

© riproduzione riservata