In dogana con 6 chili di coca: quattro anni al camionista
I panetti di droga sequestrati all’epoca dalla polizia di Frontiera

In dogana con 6 chili di coca: quattro anni al camionista

Era stato fermato a giugno mentre cercava di entrare in Italia con il carico di stupefacenti nascosto sotto il sedile

Quel passaggio in dogana gli è costato molto caro: ben quattro anni di carcere.

È questa la decisione presa ieri in tribunale a Como nei confronti un uomo di 48 anni di Lurate Caccivio, che ha scelto la strada del patteggiamento in udienza preliminare davanti al giudice Maria Luisa Lo Gatto. L’episodio risale al giugno scorso, quando l’uomo stava transitando alla dogana alla guida di un camion proveniente dall’Olanda che trasportava mobili. Si trattava di un semplice transito, in quanto le operazioni di sdoganamento erano state effettuate a Basilea, come regolarmente attestato dai documenti in possesso dell’autotrasportatore.

Ma qualcosa non andava. E se ne sono accorti gli agenti della polizia di frontiera in servizio a Ponte Chiasso che avevano notato un certo nervosismo da parte del camionista. Per questo lo hanno fermato, per un controllo, effettuato anche con l’intervento dell’unità cinofila della guardia di finanza. I sospetti si sono rivelati fondati, in quanto sotto il sedile hanno trovato i panetti, di un peso complessivo di sette chili e mezzo. Alla fine, dopo gli accertamenti tossicologici, la sostanza stupefacente - cocaina - sarebbe risultata pari a 6 chili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA