Giovedì 22 Agosto 2013

Intimiano, nasce il laghetto

Regalo dalle acque depurate

Una parte dell’area verde di via Fecchio a Capiago Intimiano
(Foto by foto Bartesaghi)

La concorrenza principale resta la vicina Montorfano, con il suo lago naturale, perla tra i sentieri ombrosi della brughiera.

Ma Intimiano, in un certo senso, non resterà a guardare. A due passi dai boschi al confine con Cantù, infatti, spunterà un bacino artificiale. Un lago, appunto, come lo chiamano già gli uffici del Comune. Pronto a far la sua comparsa nella zona di via Fecchio.

E’ da capire quanto saranno importanti le dimensioni per il progetto di fitodepurazione, possibile grazie ai fondi arrivati da Regione Lombardia, disposta a lasciare sul territorio 500mila euro. In questi giorni, il Comune ha dato seguito all’investimento, per un’opera a cui la giunta del sindaco Carlo Andrea Frigerio aveva già aderito nel corso dell’approvazione del piano triennale 2010/2012.

E’ di questi giorni l’incarico che riguarda lo Studio Iridra di Firenze, già firmatario del progetto predisposto dalla Regione. Per «la specificità del progetto, la necessità di procedere in tempi celeri, la conoscenza dei luoghi e del prodotto finale», come si legge in un documento, il Comune ha dirottato 47mila e 718 euro di fondi regionali per iniziare con i lavori.

Leggi l’articolo completo su La Provincia di giovedì 22 agosto

© riproduzione riservata