Martedì 02 Settembre 2014

Inverigo, truffati sul web

Niente vacanza a Riccione

Il lungomare di Riccione
(Foto by archivio)

Versano la caparra per una settimana a Riccione, ma quando arrivano scoprono di essere stati truffati.

Protagonisti di una truffa, semplice ma molto ben congeniata, sono stati una giovane donna di 32 anni, il suo compagno, il loro bambino di quasi 2, e i genitori di lei.

«Avevamo prenotato il soggiorno dal 16 agosto al 23 agosto rispondendo ad un annuncio pubblicato su internet – ha spiegato la ragazza vittima del raggiro – Quando però siamo arrivati a Riccione, in via Fratelli Bandiera, e abbiamo suonato al citofono nessuno ci ha risposto. Solo una vicina è uscita e ci ha detto che i proprietari della casa erano in vacanza».

Alla famiglia di Inverigo non è rimasto altro da fare se non rivolgersi alla stazione dei carabinieri di Riccione, e lì hanno fatto altre scoperte. Non erano le uniche vittime della truffa, in fila c’erano almeno una decina di coppie pronte a querelare altri finti gestori di immobili.

© riproduzione riservata