La Lega: «Chiudere subito la moschea di via Pino»
Un vecchio presidio della Lega in via Pino a Camerlata

La Lega: «Chiudere subito la moschea di via Pino»

Lo chiede il deputato Nicola Molteni al ministro dell’Interno Angelino Alfano

La Lega torna a chiedere la “chiusura immediata” del centro culturale islamico di via Domenico Pino, sorvegliato speciale dell’intelligence italiana e citato nelle relazioni dei servizi come «capace di influenzare la rinascita dell’Islam radicale» Il deputato leghista Nicola Molteni, dopo aver presentato diverse interrogazioni sul tema, scrive direttamente ad Alfano, invocando «lo stop all’attività»: «È un’ex moschea abusiva - dice - che la Lega Nord, in passato, è riuscita a far chiudere, ma che è risorta qualche anno dopo come fantomatico ‘centro culturale’ . In passato i due imam furono espulsi perché ritenuti pericolosi. Le relazioni degli 007 italiani e degli studiosi di terrorismo lo indicano sistematicamente come uno dei luoghi a maggior rischio fondamentalismo». Per queste ragioni «la Lega chiede al ministro Alfano l’immediata chiusura», «a tutela dei cittadini comaschi e della provincia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA