La tragedia della sub dispersa

Villa Geno, riprese le ricerche

Paola Nardini, 35 anni di Tavernerio, si è immersa ieri con due compagni vicino alla darsena. Subacquea esperta sarebbe stata colta da malore, in ospedale anche l’istruttore

La tragedia della sub dispersa Villa Geno, riprese le ricerche
Como darsena di viale Geno ricerche del sub non riemerso in mattinata
(Foto di Carlo Pozzoni)

Como

Sono riprese in mattinata le ricerche di Paola Nardini, 35 anni, di Tavernerio, la sub dispersa da domenica a mezzogiorno, quando si era immersa con due compagni nelle acque del lago alla darsena di Villa Geno.

Per tutto il pomeriggio di ieri i vigili del fuoco, con i sommozzatori di Como e Milano, hanno scandagliato metro per metro il fondale del Lario alla ricerca del corpo della sfortunata sub, inghiottita dalle acque. Alle 19.30 le operazioni sono state interrotte, per riprendere questa mattina alle 8.

La donna si era tuffata con l’istruttore, 53 anni, di Cernobbio e un amico di Como a mezzogiorno. Una ventina di minuti più tardi, l’imprevisto, a una trentina di metri di profondità: la donna ha avuto un malore (o una crisi da narcosi di azoto) e inutili sono stati i tentativi dei compagni di soccorrerla. L’istruttore e l’amico sono stati costretti a risalire in modo repentino, tanto che il primo è stato soccorso da un’ambulanza e poi sottoposto a trattamento iperbarico a Milano. Le sue condizioni sembravano inizialmente gravi, ma è fortunatamente fuori pericolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA