Ladri al cimitero di Dongo. I parenti dei defunti: «Pronti alle ronde»

Ladri al cimitero di Dongo. I parenti dei defunti: «Pronti alle ronde»

In un volantino affisso al cancello tutta l’indignazione dei residenti per i furti sulle tombe dei propri cari

Il fenomeno non è nuovo, ma durante le festività natalizie è riesploso in maniera preoccupante. Si tratta dei furti al cimitero: furti di fiori, statuine e oggetti affettivi posati sulle tombe dai parenti. Tutto quanto possa avere un seppur minimo valore viene fatto sparire senza il più minimo rispetto per i defunti.Tra Natale e l’Epifania numerose tombe sono state depredate, al punto che i parenti hanno affisso dei manifesti ai cancelli d’ingresso, sia per avvisare tutti del problema, sia per scuotere le coscienze e, magari, favorire il formarsi di un fronte comune che consenta di individuare i colpevoli. E i firmatari si dicono pronti a istituire un servizio di ronde.

Leggete tutti i particolari nel servizio sull’edizione odierna de La Provincia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA