Mercoledì 05 Giugno 2013

Lasciato nell’auto dal padre

Muore bambino di due anni

Tragedia della distrazione. È quella che ha sconvolto la vita di una famiglia piacentina che ha perso l’unico figlio, un bimbo di due anni, morto asfissiato nell’auto del padre che lo ha dimenticato sul seggiolino nell’abitacolo quando è andato a lavorare, intorno alle 8. Per ritrovarlo quando non c’era ormai più nulla da fare, più di otto ore dopo, quando l’allarme dei familiari spaventati dalla sua assenza all’asilo, gli ha fatto venire in mente, con orrore, di quel bimbo lasciato da solo sotto il sole cocente.

Luca Albanese è stato trovato infatti soltanto alle 16, quando i nonni sono andati alla scuola materna per prenderlo ma non lo hanno trovato. All’asilo intatti il piccolo Luca non c’era mai arrivato, perché il papà si era dimenticato di portarcelo.

Quando, dopo otto ore nell’auto infuocata hanno aperto la portiera dell’auto, per il piccolo non c’era più speranza: era morto asfissiato, da ore, nella vettura posteggiata sotto il sole battente davanti alla ditta Copra, in strada di Borgoforte - alla periferia est di Piacenza - dove il padre lavora da diverso tempo. Ucciso dai 50 o 60 gradi di temperatura che l’interno della vettura aveva raggiunto

© riproduzione riservata