Le auto sul sagrato per andare al bar  Turate, rivolta contro i furbi della sosta
Il sagrato della chiesa come dovrebbe sempre essere: senza le auto

Le auto sul sagrato per andare al bar

Turate, rivolta contro i furbi della sosta

Durante le festività il sindaco Cristiano Banfi aveva mobilitato un gruppo di volontari

«Fermata consentita per le persone in difficoltà. E invece se ne approfittano in tanti»

«Il sagrato non è un parcheggio, chiediamo a tutti gli automobilisti di rispettare le regole, evitando di posteggiarvi per poi andare più comodamente in centro o al bar ».

Il sindaco Cristiano Banfi chiede ai turatesi di fare un po’ più d’attenzione nel contribuire a rendere vivibile ed accogliente la zona attorno alla chiesa del centro, e intanto « arruola » il Gruppo radio.

Ai volontari del sodalizio è stato infatti per compiere controlli e verifiche, che sono proseguite per tutte le festività».

Il gruppo collabora già abitualmente con il Comune ad esempio nel tener d’occhio la viabilità nei funerali, quando il corteo funebre si dirige verso il cimitero. Con un’ordinanza, l’ente locale ha regolamentato la sosta nella piazza della chiesa , consentita soltanto ai guidatori regolarmente autorizzati (che sono cioè in possesso di un pass per invalidi).


© RIPRODUZIONE RISERVATA