Lomazzo, omaggio a Somaini  imprenditore illuminato
La visita al Villaggio Operaio, trasformato in Como Next con una fotografia scattata da un drone

Lomazzo, omaggio a Somaini

imprenditore illuminato

Circa 160 persone alla passeggiata creativa dal museo della Setafino al villaggio operaio

Circa 160 persone hanno partecipato alla passeggiata creativa “Le vie dell’innovazione. Dal Museo della seta di Como al villaggio operaio di Lomazzo”, promossa da Fondazione Alessandro Volta con l’associazione Sentiero dei Sogni, nell’ambito del ciclo “Sulle orme di Volta 2”.

Il 90 anniversario del Tempio Voltiano ha costituito l’occasione per seguire le tracce di colui che lo aveva voluto e donato ai comaschi, l’imprenditore illuminato Francesco Somaini, utilizzando per raggiungere Lomazzo la tratta delle Nord che fu realizzata nel 1898 proprio per servire il suo Cotonificio, oggi riconvertito nell’hub ComoNext. Il percorso è stato condotto da Pietro Berra, con interventi, nelle varie tappe, di Paolo Aquilini e Fulvio Alvisi (Museo della seta), Salvo Bordonaro dell’associazione ConoInTreno (a Como Borghi), Ado Franchini (curatore del progetto di riqualificazione di ComoNext) e Alberto Monti (assessore alla Cultura di Lomazzo che ha approfondito il villaggio operaio).

Gran finale con la testimonianza di Gianfranco “Micio” Azzali, protagonista con la madre Eugenia Arnoldi Azzali della celebre scena dell’uccisione del maiale in “Novecento” di Bernardo Bertolucci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA