Mariano ricorda Gilberto  Gli intitola il campo di calcio
il campetto a sette di via per Cabiate che sarà intitolato a Citterio

Mariano ricorda Gilberto

Gli intitola il campo di calcio

Citterio morì di infarto giocando con gli amici nel 2014

Si è accasciato a terra mentre tirava a pallone con i suoi amici. Così se ne è andato cinque anni fa Gilberto Citterio, noto imprenditore di Desio, Monza, vinto all’età di 61 anni da un infarto sul campetto da calcio di via Per Cabiate a Mariano.

Una tragedia a cui il Comune aveva risposto con “Mariano ci sta a cuore”, un progetto che unisce l’ente alle associazioni per rendere la città cardio-protetta, nato e avviato grazie al contributo della sua famiglia. Ora quella stessa area sarà dedicata alla sua memoria nel giorno dell’anniversario della scomparsa, il 15 gennaio.

Lo ha deciso la giunta guidata dal sindaco Giovanni Alberti dopo aver accolto la richiesta del fratello Rodolfo che ha sottolineato in una lettera l’importanza che avrebbe per lui il gesto. «La sua tragica fine ci ha fatto riflettere molto sull’importanza della presenza dei defibrillatori su tutti i campi da calcio e non solo» ha scritto insieme alle sorella Rachele chiedendo di mantenere vivo il ricordo di Gilberto. «Aveva una parola buona per tutti e una grande passione per il calcio. Era una persona molto valida sia in campo che fuori».

Toccata da una tragedia, tanto improvvisa quanto dolorosa, la famiglia si è detta pronta a sostenere le spese per dotare la città di defibrillatori, come fatto già nel 2014 quando scelse di donare 5 mila ero per far partire l’iniziativa di “Mariano ci sta a cuore” volta proprio a dotare il territorio di postazioni salva vita. «Restiamo disponibili a dare continuità al progetto» hanno scritto Rodolfo e Citterio in una nuova lettera presto finita all’attenzione del sindaco Alberti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA