Martedì 04 Giugno 2013

Martellate alle auto

Camerlata, tre arresti

Tre giovani stranieri originari di Ecuador e San Salvador sono stati arresti poco prima dalle volanti della polizia nel posteggio interrato dell’Esselunga di Camerlata, tra via Paoli e via Badone.

I tre sono accusati di avere danneggiato e saccheggiato - più danneggiato, in realtà, che saccheggiato - circa una ventina di automobili posteggiate lungo via Rimoldi e all’interno dell’autosilo del supermercato.

Li ha sorpresi una guardia giurata di Sicuritalia, che attorno alle 4.30 è riuscita a bloccarne due, prima di richiedere l’intervento delle volanti della polizia, i cui agenti hanno provveduto al resto.

Da San Rocco a San Carpoforo

In cella di sicurezza sono finiti due giovanissimi padri di famiglia, entrambi ecuadoregni, e un 24enne, originario di San Salvador, quest’ultimo pescato dai poliziotti mentre tentava di nascondersi sotto un’auto. In mattinata, assistiti dagli avvocati Davide Pozzoli e Christian Mazzeo, sono comparsi davanti al giudice Walter Lietti, che ha convalidato gli arresti e ha rinviato il processo, rimettendo tutti in libertà.

© riproduzione riservata