Messe con la mascherina  e posti limitati in chiesa  «Benedizione dal Papa»
I fedeli durante la messa di mezzogiorno in Duomo (Foto by butti)

Messe con la mascherina

e posti limitati in chiesa

«Benedizione dal Papa»

Monsignor Cantoni celebra a Muggiò e rivela di aver visto il Pontefice sabato in Vaticano

Prima domenica di messe con presenza dei fedeli, dopo la riapertura. Sono state messe in campo tutte le misure di sicurezza necessarie: separazione tra ingresso e uscita, distanziamento all’interno delle chiese, posti limitati, obbligo di mascherina, gel igienizzante per le mani, niente segno della pace, acquasantiere vuote. In Duomo ingresso consentito solo da via Maestri Comacini e una persona alla volta, con i militari dell’Esercito che hanno fornito indicazioni alle persone in coda. Tutto un po’ più lento del solito, inevitabilmente, ma non si sono verificati problemi.

Per le varie chiese era stato stabilito un numero massimo di presenze e in casi particolari, come a Civiglio, la messa è stata celebrata all’aperto. Il vescovo Oscar Cantoni ha presieduto la celebrazione ieri mattina alle 10 a Muggiò, nella chiesta intitolata a Santa Maria Regina.

E al termine della funzione ha rivelato: «Ieri mattina, proprio verso quest’ora, in Vaticano ho incontrato Papa Francesco. Gli ho chiesto di darmi la benedizione da offrire oggi a tutti voi, alle famiglie e alle comunità parrocchiali».

Il vescovo aveva spiegato: «Ho chiesto di poter essere a Muggiò per vivere la gioia della ripresa della liturgia eucaristica insieme a una comunità parrocchiale. Un momento che sento con emozione anche per la responsabilità di applicare le disposizioni che ci siamo dati per un ritorno alla normalità in piena sicurezza, tutelando la salute di tutti e nel rispetto di chi ha perso la vita, si è ammalato e ha sofferto a causa del Covid-19».


© RIPRODUZIONE RISERVATA