Non c’è pace per i seggiolini auto  «I dispositivi salvabebè non a norma»
Un seggiolino salvabebè

Non c’è pace per i seggiolini auto

«I dispositivi salvabebè non a norma»

Oltre al danno, la beffa: gli apparecchi finora in vendita non sarebbero in regola con i requisiti di legge

Non c’è pace per i seggiolini auto I dispositivi “salvabebè” non sarebbero a norma». A segnalarlo le associazioni de consumatori: i dispositivi “salvabebè” sul mercato non risponderebbero alle “norme di conformità” delineate dal decreto attuativo. Dunque, se questo fosse vero – ma sul tema non è certo la chiarezza a fare da padrona –, molti potrebbero aver già speso dei soldi per nulla considerando che i dispositivi costano tra i 39 e i 69 euro.

In particolare al centro della questione ci sarebbe il fatto che il dispositivo dovrebbe entrare in funzione in automatico ma, nel contempo, senza andare ad alterare le caratteristiche di omologazione del seggiolino al quale va applicato. Ebbene, pare che nessuno dei prodotti attualmente in commercio soddisfi queste due caratteristiche. A patto di non acquistare un seggiolino nuovo di zecca e già dotato del sistema “antiabbandono”. Ma del costo, non irrilevante, di 539 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA