Posteggiano sulla pista pedonale  Arrivano le prime multe a Olgiate
Il nuovo percorso pedonale a raso in via Segantini è evidenziato con una brillante vernice rossa

Posteggiano sulla pista pedonale

Arrivano le prime multe a Olgiate

Già due verbali per la sosta in via Segantini. Il comandante Fioravanti: «Vanno tutelati studenti, passanti e chi frequenta il vicino centro prelievi»

Sosta selvaggia sul nuovo marciapiedi a raso in via Segantini, prime multe. Sono state fatte ieri al primo giorno di entrata in vigore dell’ordinanza di istituzione di un percorso pedonale sul lato sinistro (in direzione di via San Giorgio) di via Segantini, dall’intersezione con via Milano all’intersezione con via San Giorgio.

L’ordinanza prevede il divieto di fermata e rimozione forzata per i veicoli. Divieto evidenziato da apposita ordinanza e dal colore rosso con cui è stato tracciato il marciapiedi a raso. E sarà fatto rispettare alla lettera.

L’altro ieri il comandante della polizia locale, Mario Fioravanti, ha firmato l’ordinanza e già ieri mattina sono scattati i primi controlli e relative multe. Due per l’esattezza, da 42 euro, ridotti a 29,40 euro se pagata entro cinque giorni.

In assenza di un marciapiedi in quota, ne è stato realizzato uno a raso di colore rosso proprio per tutelare i pedoni e impedire la sosta selvaggia specialmente nei pressi del liceo Terragni. Soluzione adottata per garantire il passaggio in sicurezza dei numerosi studenti dell’Istituto (circa 1.150 iscritti), che all’entrata e uscita da scuola camminano lungo la strada, e dei parecchi pedoni che transitano in via Segantini data anche la presenza del centro prelievi “Le Betulle” e di un grosso negozio di abbigliamento, oltre che di diverse residenze.


© RIPRODUZIONE RISERVATA