Premio Manzoni a Sepulveda  Il grande scrittore a Lecco
La presentazione del Premio Manzoni alla Carriera a Luis Sepulveda

Premio Manzoni a Sepulveda

Il grande scrittore a Lecco

Il 24 ottobre al Teatro della Società la consegna del riconoscimento alla Carriera: “Maestro di letteratura e di impegno civile”, recita la motivazione

“Maestro di letteratura e di impegno civile”. Comincia così la motivazione del Premio Manzoni alla Carriera che quest’anno verrà consegnato a uno degli scrittori più amati dal pubblico di tutto il mondo, Luis Sepùlveda.

Quello di sabato 24 ottobre alle 18 al Teatro della Società di Lecco è un evento che si annuncia imperdibile e che ribadisce la dimensione internazionale del Premio Letterario Alessandro Manzoni, organizzato dall’associazione 50&Più Confcommercio Lecco e arrivato all’undicesima edizione. Luis Sepulveda dialogherà sul palco con il giornalista Vittorio Colombo, responsabile dell’edizione di Lecco del quotidiano “La Provincia” e coordinatore del Premio, prima di ricevere il riconoscimento alla carriera. Il 22 ottobre uscirà in Italia la nuova favola “Storia di un cane che insegnò a un bambino la fedeltà”.

Sepulveda, attivista cileno incarcerato durante il regime di Pinochet e profondo conoscitore del Sudamerica, è uno degli scrittori più amati del mondo, autore di libri come “Il vecchio che leggeva romanzi d’amore” o “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”. Nell’albo d’oro lo scrittore cileno raccoglierà il testimone di Umberto Eco, Ermanno Olmi, Luigi Ronconi, Mario Botta, Emanuele Severino, Paolo Conte, Giulia Maria Crespi, che hanno vinto il Premio alla Carriera negli scorsi anni.

“E’ una decisione prestigiosa che dà ulteriore lustro al Premio Manzoni – evidenzia il presidente di 50&Più Confcommercio Lecco, Eugenio Milani – A giugno avevamo “promesso” che avremmo dato ancora maggiore respiro internazionale al Premio. La scelta di Sepulveda, autentico protagonista della storia, non solo letteraria, del Novecento, ci riempie di orgoglio”.

Quest’anno il premio è sostenuto anche da Acel: “Si tratta di un evento eccezionale che resterà nella storia della nostra città, siamo felici di contribuire ancora una volta nel sostenere la cultura sul territorio”, dice il presidente Giovanni Priore. Fondamentale anche la collaborazione del quotidiano “La Provincia di Lecco”, media partner del premio sin dalla prima edizione.

L’8 novembre il Premio al Romanzo Storico

L’assegnazione del Premio alla Carriera a Luis Sepulveda precederà di due settimane la finale del Premio Manzoni Romanzo Storico, in programma domenica 8 novembre alle 17, sempre al Teatro della Società di Lecco. I tre finalisti sono Leonardo Colombati con “1960” edito da Mondadori, Massimo Zamboni con “L’eco di uno sparo” pubblicato da Einaudi e Antonio Scurati con “Il tempo migliore della nostra vita” edito da Bompiani. A individuare la terna è stata la nuova Giuria, composta da Ermanno Paccagnini (presidente), Alberto Cadioli, Gian Luigi Daccò, Gianmarco Gaspari, Luigi Mascheroni, Stefano Motta, Mauro Novelli, Giovanna Rosa. A scegliere il vincitore sarà la Giuria popolare composta da 50 lettori individuati grazie alla collaborazione delle librerie Cattaneo, Ibs, Libreria Volante, Parole nel Tempo di Lecco, Perego Libri di Barzanò e La Torre di Merate. I tre autori verranno intervistati sul palco dallo scrittore bellanese Andrea Vitali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA