San Giovanni, infiltrazioni dal tetto:   «Il campanile ha bisogno di restauri»
La chiesa di San Giovanni a Morbegno

San Giovanni, infiltrazioni dal tetto:

«Il campanile ha bisogno di restauri»

Morbegno. Salendo sui ponteggi i tecnici hanno visto le criticità della torre campanaria

Torre campanaria della collegiata di San Giovanni: parte un nuovo intervento conservativo per infiltrazioni dal tetto.

«Abbiamo innalzato i ponteggi – ha confermato l’arciprete don Andrea Salandi – si erano evidenziati dei problemi e abbiamo dovuto salire sul posto per verificare. Quando tecnici e periti hanno potuto raggiungere la zona abbiamo constatato che esistono criticità. Servono restauri sia sul tetto del campanile sia sulle pareti esterne della torre. Abbiamo scritto alla Soprintendenza ai Beni artistici per ottenere il benestare».

In azione ci sono i due specialisti che hanno già operato a San Giovanni, l’ingegnere Luca Gadola e l’architetto Ernesta Croce. «Sul tetto ci sono alcune piode andate fuori assetto, il dissesto della copertura ha lasciato spazio ad infiltrazioni d’acqua: e sappiamo che negli stabili storici l’acqua piovana che filtra intacca subito il bene. Stiamo parlando di un monumento di grande pregio, la situazione può degenerare rapidamente»


© RIPRODUZIONE RISERVATA