Saronno, morta a 24 anni per meningite  «Con la profilassi niente rischi per gli altri»
L’ingresso dell’ospedale di Saronno

Saronno, morta a 24 anni per meningite

«Con la profilassi niente rischi per gli altri»

La giovane era stata male lunedì in azienda a Milano. Portata al pronto soccorso, è spirata per shock settico

Caso di meningite all’ospedale di Saronno: morta una ragazza di 24 anni. Il caso è stato accertato ieri dai sanitari: la giovane, residente in provincia di Varese, si era sentita male nella giornata di lunedì sul luogo di lavoro (un’azienda che si trova in provincia di Milano).

A causa dell’aggravarsi della sintomatologia con comparsa di cefalea e febbre elevata, la ragazza è stata portata al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Saronno. I timori erano fondati: si trattava di un caso di meningite batterica confermata nel corso della giornata come “sepsi da meningococco”, e la ragazza è poi morta per shock settico.

«Esprimo, a nome mio e di Regione Lombardia - spiega l’assessore al Welfare Giulio Gallera - le condoglianze alla famiglia della giovane. Le ATS Insubria e Milano Città Metropolitana hanno attivato in tempo reale le procedure di profilassi che hanno coinvolto i familiari e i parenti della ragazza, gli amici più stretti, i dipendenti dell’Asst Valle Olona e delle squadre dell’emergenza urgenza coinvolti, i vicini di casa, i colleghi di lavoro e le persone che hanno frequentato la giovane negli ultimi giorni. Ricordo che la meningite non viene trasmessa per semplice contatto diretto o tramite la presenza nella stessa stanza, sottolineo che non c’è nessun allarme».


© RIPRODUZIONE RISERVATA