Sabato 16 Agosto 2014

Si muove la frana del Ruinon

Provinciale chiusa di notte

La zona del Ruinon, a Valfurva

La frana del Ruinon - da anni sorvegliata speciale sul territorio comunale di Valfurva - è tornata a muoversi e in Alta valle torna l’incubo.

Per fare il punto della situazione in prefettura a Sondrio si è tenuto un vertice con rappresentanti delle forze dell’ordine, amministratori e addetti al costante monitoraggio della frana.

La Provincia ha emesso un’ordinanza di chiusura al traffico la

strada Sp 29 nel tratto tra S.Antonio e S.Caterina, dalla

mezzanotte sino alle sei di mattina sino a lunedì 18 agosto.

La strada conduce al Passo del Gavia, collegamento tra le province di Sondrio e di Brescia. Lunedì mattina si terrà una nuova riunione in prefettura nel corso della quale si valuterà la situazione alla luce anche della situazione meteo. “Nel frattempo - spiega il sindaco Angelo Caciotto - la situazione è in continuo monitoraggio da parte di tutto il personale disponibile e in caso di evoluzione particolarmente critica dovrà essere adottata la chiusura della strada anche in altri orari, oltre a quelli indicati».

Per le eventuali emergenze mediche, da ieri sera un medico è distaccato a S.Caterina presso l’ambulatorio che si trova in piazza Magliavaca, mentre un elicottero a disposizione delle emergenze di Protezione civile è pronto al decollo all’aviosuperficie di Caiolo. Il sindaco di Valfurva invita residenti e turisti a prestare la massima collaborazione a personale comunale, volontari e forze dell’ordine nel gestire “questa non facile situazione”.

© riproduzione riservata