Stasera le “Primavere di Como” Al Sociale il sogno di Olivetti

Stasera le “Primavere di Como”
Al Sociale il sogno di Olivetti

Dalle 20,45 un appassionante racconto teatrale

Nuovo appuntamento questa sera alle 20.45 al Teatro Sociale con le “Primavere di Como”.

Il pubblico è invitato ad assistere a “Adriano Olivetti. Il sogno possibile”, un racconto teatrale scritto da Laura Curino e Gabriele Vacis, con la stessa Curino ad interpretarlo insieme a Lucilla Giagnoni e a Mariella Fabbris. Il testo è tutto dedicato alla personalità straordinaria dell’imprenditore Adriano Olivetti e alla sua modalità di fare impresa. «Abbiamo voluto narrare un’esperienza umana e industriale unica in Italia e nel mondo - spiega Laura Curino, autrice, regista e attrice - Eppure, almeno fino a qualche tempo fa, un’esperienza sottostimata e rimossa, perché poneva quesiti ed esigeva risposte che la classe politica e imprenditoriale del suo tempo non era in grado di esprimere».

Attraverso il particolare genere del teatro di narrazione, che trasforma la storia industriale in un avvincente racconto epico, le tre interpreti proporranno alla platea delle Primavere l’esperienza e la filosofia di Adriano Olivetti. Un imprenditore che comprese che al centro dell’impresa non c’è solo il profitto, ma soprattutto ci sono le persone. E che investendo nella qualità del lavoro e nel benessere dei lavoratori, anche i profitti aumentano.

L’ingresso alla manifestazione è gratuito, ma si consiglia la prenotazione dal sito www.leprimaveredicomo.it. Coloro che si presenteranno all’evento con la prenotazione stampata potranno accedere liberamente, mentre coloro che non avranno la prenotazione dovranno attendere che tutti i posti prenotati vengano occupati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA