Tavernola, investito dalla sua auto  Muore dopo sei giorni, donati gli organi
Il cortile di via Polano a Tavernola in cui è avvenuto l’incidente

Tavernola, investito dalla sua auto

Muore dopo sei giorni, donati gli organi

Troppo gravi le ferite riportate nell’incredibile incidente avvenuto in via Polano

La vettura si era messa in movimento dopo che lui era sceso

Troppo gravi, le lesioni subite. Ha lottato sei giorni, in rianimazione. Poi, mercoledì, i medici hanno dovuto arrendersi.

È morto Massimo Vago, l’uomo di 46 anni che la scorsa settimana era stato investito dalla sua auto. Vago non era mai uscito dal coma. I suoi familiari hanno voluto ricordarlo con un ultimo gesto d’amore: la donazione degli organi.

Il dramma di Massimo Vago ha inizio all’esterno dei garage di una palazzina di via Polano, dove vive un amico della vittima. È il giovedì sera della scorsa settimana.

Il 46enne arriva in via Polano e scende dalla sua vettura, lasciando la portiera aperta. All’improvviso l’auto si muove all’indietro, finendo per travolgere l’uomo.

L’articolo su “La Provincia” di venerdì 11 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA