Tragedia a Montorfano Mamma di 32 anni  stroncata da un malore

Tragedia a Montorfano
Mamma di 32 anni

stroncata da un malore

Daiana Casagrande trovata ormai senza vita
Forse è stata uccisa da un’embolia polmonare
Lascia il piccolo Lorenzo di soli due anni

Morire a 32 anni, all’improvviso, senza nessuna avvisaglia, e lasciare il compagno e un bimbo di soli due anni.

Daiana Casagrande, originaria di Tavernola e residente in paese da soli tre mesi, giovedì pomeriggio se ne è andata improvvisamente a causa di un malore. In questi giorni la famiglia ha mantenuto il più stretto riserbo, in attesa anche dei risultati dell’autopsia. Il compagno Mario Petrone, 36 anni, artigiano edile, con il quale la donna conviveva da cinque anni, una storia d’amore da cui era nato il piccolo Lorenzo, distrutto e provato da un dolore tanto forte quanto inaspettato, ricostruisce i fatti.

«Giovedì nel pomeriggio sono tornato a casa dal lavoro intorno alle 15.30: lei stava sistemando la casa e ci siamo messi d’accordo che sarei andato io a prendere il piccolo all’asilo nido a Como - spiega - Alle 16.50 mentre ero per strada ricevo la sua telefonata. Ho capito subito che stava male perché aveva il respiro faticoso e ansimante. Sono corso immediatamente a casa, ma non c’è stato nulla da fare».

Mario ha scavalcato il balcone dell’abitazione di via Brianza e dalla finestra ha visto Daiana accasciata a terra. Ha affidato il piccolo a una vicina e ha spaccato la finestra della cucina per entrare immediatamente. Nel frattempo sono arrivati sul posto i sanitari della Croce Rossa di Montorfano: le manovre per tentare la rianimazione sono durate più di un’ora. La donna è stata trasportata al Valduce, ma ormai non c’era più nulla da fare.

«Dai primi risultati i medici parlano di un’improvvisa embolia polmonare che se l’è portata via in un istante - racconta il compagno - Non ci sono parole: in un attimo è stata spezzata una vita. Ora mi resta il nostro piccolo Lorenzo di cui mi devo prendere cura».

Mario e Daiana si conoscevano fin da ragazzi: amici comuni e voglia di vivere, ma la scintilla non era scattata subito, finché sei anni fa a Milano Marittima gli sguardi di due amici sono diventati sguardi d’amore.

La coppia per alcuni anni ha convissuto a Como: Daiana lavorava al “Breeze”, negozio di abbigliamento di piazza Volta. Grande lavoratrice, sempre attiva, come la ricordano gli amici, due anni fa era diventata mamma.

Il sogno della coppia nei mesi scorsi si era poi concretizzato con la nuova casa di Montorfano: «Piano piano la stavamo arredando - racconta il compagno - Anzi giovedì Daiana era felice perché avrebbe pulito casa e poi nel weekend avevamo in programma di andare a prendere un divano e un lampadario, insomma le ultime cose che ci servivano per completare l’arredamento, ma purtroppo è finita in questo modo. Non aveva mai accusato nessun tipo di problema fisico: non mi so spiegare come possa essere successo».

I funerali della giovane mamma si terranno oggi pomeriggio, alle 14.30, nella chiesa parrocchiale di Tavernola.n


© RIPRODUZIONE RISERVATA