Un estraneo in casa,
bimbo lo fa arrestare
Venerdì il processo

Via Simone da Locarno: l’allarme è stato dato domenica pomeriggio dal figlio di 9 annidi una coppia

Un estraneo in casa, bimbo lo fa arrestare Venerdì il processo
Via Simone da Locarno, tra le vie Grossi e don Guanella

Se lo sono visti girare per casa, come se nulla fosse, anzi, lo ha visto il figlio di nove anni di una coppia che vive in via Simone da Locarno: lui, l’intruso, era entrato nell’appartamento approfittando del fatto che la porta fosse aperta. Così si era messo a frugare in salotto.

È successo domenica pomeriggio, poco prima delle 18 e quell’intruso, un trentatreenne che vive poco lontano, è stato arrestato per tentato furto dopo che il padrone di casa lo ha bloccato e ha chiamato la polizia.

È comparso ieri mattina in tribunale. Il giudice ha convalidato, e ha rinviato, dopo la richiesta di termini a difesa, all’udienza di venerdì 27 settembre per processarlo. Nel frattempo, essendo incensurato, lo ha rimesso a piede libero, disponendo a suo carico il solo obbligo di firma.

Come detto, è stato il bimbo di 9 anni ad avvertire la mamma, che si trovava in camera da letto intenta ad accudire il fratellino minore di pochi mesi, che qualcosa non andava in casa: «C’è di là un signore» ha detto alla donna. Al che, quando ha constatato la sua presenza, la donna ha urlato, richiamando l’attenzione del marito. È stato questi ad allontanarlo dall'abitazione, spingendolo fuori dall’uscio di casa e sorvegliarlo che non scappasse, fino a quando non è arrivata la polizia che lo ha arrestato in flagranza di reato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True