Variante Tremezzina  Scelta l’impresa  che dovrà costruirla

Variante Tremezzina

Scelta l’impresa

che dovrà costruirla

L’Anas apre le buste: il “Consorzio Stabile Sis” di Torino si aggiudica l’appalto da 469 milioni di euro. Anche il Policlinico di Milano e la Pedemontana Veneta tra le opere realizzate. Un mese per eventuali ricorsi

E’ il Consorzio Stabile Sis - con sede legale e amministrativa a Torino - ad essersi aggiudicato l’appalto da 469 milioni di euro per la realizzazione della variante della Tremezzina tra Colonno con Griante (9,8 chilometri, 8,3 dei quali in galleria). La notizia ha trovato conferma in serata, dopo una giornata trascorsa in attesa di notizie da Roma, dove ieri mattina - come anticipato da “La Provincia” - sono state aperte in seduta pubblica le buste contenenti l’offerta economica per l’infrastruttura destinata a collegare Colonno con Griante.

Il 51% del Consorzio Stabile Sis fa capo alla Inc Spa, il cui nome figura a capo di una delle sette Ati (Associazione Temporanea d’Impresa) ammesse da Anas all’ultimo conclusivo per l’aggiudicazione dell’appalto formato extra large della variante.

Quello del Consorzio Stabile Inc è un nome conosciuto nel panorama delle grandi imprese di costruzione. Nel giugno dello scorso anno, il Consorzio con sede legale e operativa a Torino (ma che conta una componente spagnola) si è aggiudicato i lavori per la realizzazione del nuovo Policlinico di Milano, definita come «la più grande opera architettonica degli ultimi 90 anni che ridisegna il centro di Milano» (201 milioni di euro l’importo messo in gara).

Nel suo curriculum figura anche “la realizzazione e gestione della superstrada a pedaggio Pedemontana Veneta”. Di certo il Consorzio Stabile Sis ha sbaragliato una concorrenza agguerrita, considerato che l’Anas ha ammesso 7 imprese sulle 51 che erano state invitate.(Marco Palumbo)

L’articolo completo su La Provincia di venerdì 30 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA