Violenza di Capodanno a Sorico  Assolti il fidanzato e i suoi due amici
Il tribunale di Como (Foto by Archivio)

Violenza di Capodanno a Sorico

Assolti il fidanzato e i suoi due amici

Tutto era accaduto la notte del 31 dicembre 2010 dopo una festa in una baita. La ragazza non aveva sporto denuncia: a segnalare il caso i medici del Pronto soccorso

Giusto mezz’ora di camera di consiglio, poi il collegio giudicante legge il dispositivo della sentenza: assolti. Si conclude così, almeno in primo grado, la vicenda che ha visto tre ragazzi, due di Dubino in provincia di Sondrio e uno di Colico, in provincia di Lecco, accusati di violenza sessuale di gruppo ai danni di una giovane valtellinese.

Il collegio presieduto dal giudice Gian Luca Ortore (a latere Nicoletta Cremona e Carlo Cecchetti) ha assolto i tre ragazzi secondo l’articolo 530 comma 2 del Codice di procedura penale. Assolti in quanto, si legge sul codice, “manca, è insufficiente o è contraddittoria la prova”.

Secondo la testimonianza della ragazza coinvolta, il veglione del 31 dicembre 2010 in una baita del paese si era concluso con uno stupro ad opera del suo ragazzo e di due suoi amici. La giovane si era presentata in ospedale il mattino dopo, raccontando la vicenda; e poi aveva spiegato ai carabinieri che non aveva intenzione di denunciare il fatto, ma il fascicolo era comunque stato aperto sulla base della segnalazione dell’ospedale. L’inchiesta era quindi arrivata fino al processo, che si è concluso ieri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA