Mercoledì 29 Maggio 2013

A Villa Erba il 2012

è ancora in discesa

Jean Marc Droulers

Le previsioni sono state confermate: il 2012 resta un anno ancora difficile. Ma nel 2013 si intravedono gli spiragli.

L’assemblea dei soci ieri ha approvato il bilancio di esercizio di Villa Erba. Con la sola astensione del Comune di Cernobbio. Ma ha una facile spiegazione: il sindaco Paolo Furgoni era stato appena eletto e quindi ha potuto prendere visione solo in queste ore di tutta la documentazione.

Il clima era positivo, assicura il presidente della società Jean Marc Droulers. Tra i provvedimenti che sono stati adottati ieri, la nomina del sostituto del compianto Antonello Passera.

Nuovo consigliere è Cesare Manfredi, «nomina che mi vede molto soddisfatto - spiega Droulers - perché ha esperienza nel nostro campo, in particolare quella della presidenza della Fiera Milano. Vive a Como - continua - e conosce l’ambiente».

Ma torniamo al bilancio. «Ancora di transizione - ribadisce il presidente - con la ripresa in mano di tutte le attività che si svolgono su compendio». Il fatturato «è risultato inferiore alle aspettative, 4 milioni contro i 5 che prevedevamo».

Le tappe

Cinque però si profilano quest’anno, con un equilibrio ritrovato «dopo aver stanziato ammortamenti per 550mila euro». Così l’obiettivo è ad arrivare «quanto meno a un risultato di equilibrio nel 2013 e raggiungere un traguardo ancora migliore nel 2014».

Droulers ha apprezzato il primo confronto con il sindaco Furgoni, «che incontrerò anche in un prossimo futuro per fare il punto».

Il futuro

Il rapporto con Cernobbio è ritenuto fondamentale .

E proprio il neo primo cittadino commenta: «Ho apprezzato la franchezza dell’assemblea. Il bilancio può essere negativo dal punto di vista economico, ma dimostra oggettivamente la scelta di riprendere in mano la gestione diretta degli eventi come positiva. Mi pare dunque che siano state poste le basi per una crescita del polo espositivo».

I primi dati lo fanno dunque sperare.n

© riproduzione riservata