Albergatori comaschi  Il bellagino Luca Leoni  è il nuovo presidente
Il turismo lariano punta al parziale recupero degli ospiti dall’estero

Albergatori comaschi

Il bellagino Luca Leoni

è il nuovo presidente

A cedere il testimone al vertice dell’associazione di Confcommercio è Roberto Cassani. Fiducia sul l’avvio del recupero durante la prossima estate

Luca Leoni è il nuovo presidente degli albergatori di Confcommercio Como che ieri hanno provveduto all’indicazione del consiglio direttivo.

Leoni, albergatore di lunga data a Bellagio, titolare dell’Hotel Du Lac e già presidente dell’associazione nel quinquennio 2000-2005, prende il posto di Roberto Cassani. «Lascio la guida dell’associazione albergatori dopo due mandati bellissimi – afferma il presidente uscente Cassani – anni in cui abbiamo visto crescere la nostra destinazione e in cui l’associazione si è spesa moltissimo per arrivare ai livelli in cui siamo; anni di battaglie e lotte per tutelare le imprese associate e creare un gruppo forte e coeso. Ho deciso di rimanere all’interno della squadra per supportare i miei colleghi e continuare a lavorare insieme soprattutto per risollevarci da questo brutto periodo».

Continuità

Soddisfatto per l’incarico il neo presidente Leoni. «Sono felicissimo di tornare alla presidenza dell’associazione albergatori dopo tanti anni – afferma Leoni - il mio obiettivo è quello di dare continuità all’ottimo lavoro svolto finora da Roberto Cassani e lavorare affinché la nostra associazione sia sempre più forte e riconosciuta».

Tante sono le iniziative già discusse dal nuovo Consiglio albergatori e tanti sono i servizi a supporto degli associati che continueranno ad essere erogati. Il nuovo Consiglio, come il precedente, copre la totalità del territorio con i suoi rappresentanti così da poter discutere di tutte le problematiche e le criticità che spesso variano da zona a zona. Rimarrà in carica per il prossimo quinquennio.

Cauto ottimismo

Il neo presidente guarda con un cauto ottimismo alla fase di ripartenza. «Sono personalmente fiducioso per una ripresa che partirà dalle prossime settimane - dichiara Leoni - Le prenotazioni stanno arrivano a partire da metà giugno nei nostri alberghi, in particolare dalla Francia. Sono dei piccoli segnali che ci fanno però ben sperare. Sicuramente i numeri che si erano registrati nei mesi pre Covid sono ben distanti dagli attuali, ma siamo sicuramente entrati nella fase di ripartenza».

La decadenza del coprifuoco, con il passaggio della Lombardia in zona bianca, rappresenta certamente un valido incentivo per attrarre i turisti.

«Se confrontiamo i numeri dello scorso anno, nel 2021 abbiamo recuperato oltre un mese di lavoro - conclude il neo presidente degli albergatori - Se le nostre aspettative saranno confermate, la stagione partirà nelle prossime settimane e potrebbe proseguire fino a settembre. Ora è il momento di ripartire e numerose sono le iniziative che vogliamo mettere in campo per dare un forte e deciso impulso alla ripresa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA