Alla Fiorete 62 esuberi

«Ma ci sarà il rilancio»

Ieri sciopero nella ditta tessile di Fino Mornasco. Tre mesi di salari arretrati. Il titolare rassicura. I lavoratori: «Tanti sacrifici insieme, siamo attaccati alla nostra azienda».

Alla Fiorete 62 esuberi «Ma ci sarà il rilancio»
Fino Mornasco esterno ditta Fiorete
(Foto di Carlo Pozzoni)

Sciopero e protesta ieri, con promessa di fare il bis oggi alla Fiorete. Ma c’è anche la volontà di uscire insieme da una situazione delicata. A far uscire i lavoratori tre mesi di paghe arretrate e la preoccupazione per il futuro. Oggi i dipendenti sono 140, ma è in arrivo una forte riorganizzazione.

Entro la fine del 2016 l’azienda dovrà infatti gestire 62 esuberi nella speranza servano a una funzionale ristrutturazione, spiegano i sindacati. E l’azienda con Gianmarco Zamaroni spiega: «Dobbiamo riorganizzarci per rimanere protagonisti sul mercato».

I lavoratori: «Abbiamo fatto tanti sacrifici insieme, siamo attaccati alla nostra azienda».

I DETTAGLI SUL GIORNALE OGGI

© RIPRODUZIONE RISERVATA