Cernobbio, Villa d’Este riapre   e vuole già battere il record
Villa d’Este riapre la stagione con una Villa Garrovo sapientemente ristrutturata

Cernobbio, Villa d’Este riapre

e vuole già battere il record

Ai cancelli di prima mattina ospiti thailandesi, poi giapponesi. Fino a metà settembre tutto pieno per gli eventi privati. Restaurata Villa Garrovo, già visitata da Raikkonen e Vettel

Le prime a presentarsi ai cancelli, tre coppie dalla Thailandia. Poi degli sposini giapponesi. Villa d’Este ha riaperto ufficialmente la stagione dopo un anno da record. E sembra partita con il piede giusto: già per gli eventi celebrativi, privati, non c’è un posto fino a metà settembre. Quelli poi delle società sono stati confermati in massa.

Tra l’altro, è rinata Villa Garrovo e ha già accolto - prima dell’inaugurazione - i piloti Vettel e Raikkonen, presenti a Villa Erba per il mega evento della Ferrari.

Per garantire agli ospiti il meglio da ieri a Cernobbio, non si è risparmiato sforzo, sia a livello di lavori sia di impegno del personale. Oltre 200 dipendenti al loro posto per dare il benvenuto.

«L’anno scorso è stato dei record - spiega il direttore generale Danilo Zucchetti - quello di maggiore successo dopo il 2007. Siamo partiti bene, per le presenze e le prenotazioni». Il primo mercato resta l’America, o meglio il mondo anglosassone. La clientela statunitense nel 2015 era cresciuta del 7%, sfiorando quota 40%. E una multinazionale con quartier generale americana è già impegnata in un evento esclusivo nelle prossime ore. Non solo: c’è un gruppo di giornalisti europei che stanno vivendo l’esperienza.

OGGI I DETTAGLI SUL GIORNALE


© RIPRODUZIONE RISERVATA