Hilton Como, riapertura  e un nuovo format  dedicato ai comaschi
Hilton Lake Como (Foto by LCoa Provincia)

Hilton Como, riapertura

e un nuovo format

dedicato ai comaschi

Dal 18 giugno hotel operativo con 55 camere e la piscina panoramica aperta agli ospiti esterni. «Puntiamo su clientela locale e turisti di prossimità»

L’estate per Hilton Lake Como inizia il 18 giugno con l’apertura del RoofTop e di 55 tra camere e suites. «La stagione 2020 segna un nuovo inizio aprendosi ancora di più alla città e al turismo di prossimità in attesa dei primi ospiti internazionali - afferma il general manager Alessio Colavecchio - L’hotel è ormai punto di riferimento per i comaschi e per la clientela locale e, partendo da questa considerazione, abbiamo deciso di ampliare la gamma di servizi offerti e di dare la possibilità di vivere pienamente l’atmosfera dell’hotel anche a chi non soggiorna in struttura».

La strategia

La Terrazza 241 che gode di un panorama superbo e unico sul lago di Como e le montagne che lo circondano sarà il cuore di momenti di convivialità e svago open air. Novità di quest’anno: si potrà accedere con ingressi speciali anche alla zona piscina e solarium.

L’idea è quella far rivivere la stessa atmosfera di quando si è in vacanza, quindi nuotare, prendere il sole e rilassarsi, ma a 2 passi dalla propria abitazione.

Un’esperienza nuova at home: la piscina è un’infinity pool a sfioro lunga 12 metri, dalla quale si ha una visuale immersiva sul primo bacino.

“Abbiamo pensato al desiderio di svago e relax che in questo momento è così forte- prosegue Colavecchio - il nostro staff si occuperà di garantire efficienza e rigore per quanto riguarda le attuali norme sociali ed igieniche. All’ospite non resterà che vivere l’ospitalità solita di Hilton in tutta sicurezza».

Il complesso alberghiero segue infatti il programma internazionale della compagnia CleanStay che amplia gli elevati standard di pulizia ed igiene al fine di garantire un soggiorno ancora più “healthy” in ogni momento dell’esperienza dell’ospite. L’innovativa procedura e la formazione specifica dello staff è in partnership con lo specialista RB, produttore di Dettol e Lysol.

Le tre soluzioni per vivere il rooftop hanno nomi suggestivi: sunset, sunrise e sole luna, e prevedono sempre un servizio ristorativo quale pranzo, aperitivo oppure entrambi. «L’ingresso alla piscina e alla zona rooftop - spiega Colavecchio - può avvenire la mattina, nel primo pomeriggio oppure per l’intera giornata. Ogni giorno verranno attivati un quantitativo limitato di ingressi in modo da garantire il corretto numero di lettini ed ombrelloni».

I pacchetti

È previsto uno speciale pacchetto promozionale per soggiorni brevi da una o due notti. «Per quanto riguarda la cucina- tiene a sottolineare il manager - lo chef Alessandro Ramella sta lavorando ad un menù estivo che saprà soddisfare tutti i palati. Un’anticipazione? Il raviolo liquido alle vongole. Si tratta di un raviolo con un ripieno liquido che è un’esplosione di sapore. Verrà servito con una spuma alcolica che rende il piatto ancora più intrigante. Fantasia e creatività anche per il dessert Fragola, servito con una sorpresa infuocata, molto scenografica».

Confermato anche il barbecue Ofyr. Il servizio live cooking sarà presente tutti i giorni in caso di bel tempo, con una ricca scelta di piatti. Anche sul fronte cocktail il Bar Manager Vincenzo Sulmona ha in serbo alcune novità: nuovi cocktail e classici rivisitati sul tema della freschezza e dei sapori esotici. «Purtroppo il turismo sarà l’ultimo a uscire da questa terribile crisi - conclude Colavecchio - le programmazioni sono saltate ma ci sono i primi spiragli di luce per una ripresa supportata dal grande fascino del Lario».


© RIPRODUZIONE RISERVATA