Il tessile comasco  affascina la Spagna
Como sede Unindustria presentazione dell'edizione 2015 della manifestazione comON, nella foto Andrea Taborelli project leader e Guido Tettamanti di Unindustria

Il tessile comasco

affascina la Spagna

Andrea Taborelli e il progetto ComOn sfileranno lunedì 4 in Ambasciata

Il Lario rafforza la conquista della Spagna con il suo tessile. Si intitola L’Italia del saper fare – L’identità del Made in Italy: una “cultura del progetto” nata dal dialogo tra l’Alta Formazione e il Sistema Industriale la conferenza organizzata per lunedì 4 aprile alle ore 19 dall’Ambasciata d’Italia in Spagna, che avrà come relatori Andrea Taborelli, presidente del Gruppo Filiera Tessile di Unindustria Como e Salvatore Amura, presidente Accademia di Belle Arti Aldo Galli Ied Como, all’Ambasciata d’Italia in Calle de Lagasca, 98 a Madrid.

Un appuntamento importante che metterà in evidenza best practice tutte comasche: Andrea Taborelli, infatti, porterà all’attenzione di creativi e imprenditori del tessile – abbigliamento invitati alla conferenza l’esempio della Filiera Tessile di Unindustria Como e del progetto ComOn che valorizza i giovani talenti di tutto il mondo giunto quest’anno alla sua nona edizione, mentre Salvatore Amura parlerà della riscoperta dei mestieri e dell’artigianato 2.0. Modererà l’incontro Riccardo Marzullo, Direttore Ied Madrid.

«È un appuntamento prestigioso – dichiara Andrea Taborelli, Presidente del Gruppo Filiera Tessile di Unindustria Como e Project Leader di comON – che ci offre l’opportunità di rendere ancor più internazionale il distretto tessile comasco e mi fa piacere che avvenga in ambito diplomatico per iniziativa dell’Ambasciatore d’Italia Stefano Sannino. Avremo l’opportunità di dialogare con il settore tessile - abbigliamento e sarà anche l’occasione per continuare, dopo Milano Unica e Premiere Vision, sull’onda dell’internazionalità intrapresa per il progetto ComOn, offrendo visibilità a tutte le scuole ed università di stile che insieme alle numerose imprese comasche partecipanti al progetto hanno reso utile ed importante questa azione che dura da oltre otto anni»”.

«Sulle nostre antiche pietre e sui nostri paesaggi - sottolinea l’ambasciatore Stefano Sannino - è germogliato il “made in Italy, il saper fare italiano”».

© RIPRODUZIONE RISERVATA