Martedì 23 Luglio 2013

In Belgio il cambio di regine

veste il made in Como

La regina Paola Ruffo (a destra) indossava un vestito verde made in Como

Da Michelle Obama alle teste coronate europee. Presidenziali o reali, le ultime investiture hanno avuto come protagonista il tessile made in Como.

Trame preziose, colorate, perfette interpreti di momenti destinati a entrare non solo nella storia del costume. L’ultimo riguarda l’abdicazione al trono di Alberto II in favore del figlio Philippe, ripresa da tutti i media del globo.

Al centro dell’attenzione le due regine del Belgio: la nuova e quella uscente.

Entrambe immortalate in sobri completi estivi: di cotone verde a fiori quello sfoggiato da Paola Ruffo di Calabria come si può vedere nella foto.

Dello stesso filato, ma con stampe ispirate a Sonia Delaunay la gonna della nuora Mathilde, accostata a una giacchina giallo canarino.

I look firmati Edouard Vermeulen- fashion designer conosciuto per vestire i membri delle famiglie reali del Belgio, dell’Olanda e del Lussemburgo- sono stati realizzati con tessuti Serikos, azienda d’alta gamma di Lurate Caccivio, guidata da Beppe Pisani.

E non è la prima volta.

LEGGI SUL GIORNALE DI OGGI TUTTE LE SFILATE REGALI E PRESIDENZIALI

© riproduzione riservata