Nuovi contratti luce e gas  Il bonus di Enerxenia  per i clienti di Como
Un anno per cambiare il contratto con i fornitori di gas e luce

Nuovi contratti luce e gas

Il bonus di Enerxenia

per i clienti di Como

Verso il mercato libero: dall’1 luglio 2020 cambiano le bollette. Campagna informativa e fino a 200 euro da spendere per il tempo libero (ristoranti, cinema, centri estetici e spa)

È il momento di scegliere. Manca poco più di un anno alla fine delle tariffe di tutela soggette a periodico adeguamento di Arera (Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas).

Dopo la proroga, il primo luglio 2020 è la nuova data per il passaggio definitivo al libero mercato nei settori di fornitura di gas ed energia elettrica.

Nel nuovo contesto i consumatori dovranno essere più attivi e attenti nella scelta del fornitore, non solo in termini di prezzo ma soprattutto considerando qualità e concretezza del servizio. Infatti, sarà improbabile aspettarsi clamorosi risparmi in bolletta - pari per intenderci a quelli goduti con la liberalizzazione delle telecomunicazioni - soprattutto perché il ricavo per la società di vendita è solo una piccola parte della bolletta.

Gli operatori stanno attrezzandosi per affrontare la svolta e tra questi c’è Acsm Agam con Enerxenia, l’azienda di casa per i comaschi, attiva anche a Monza, Varese, Venezia e Udine; Acel Energia, riferimento a Lecco; e a Sondrio con il marchio Aevv Energie (cioè le società che fanno parte della business unit Vendite del Gruppo).

Le lettere

Enerxenia ha avviato una campagna per favorire e orientare i clienti attuali e futuri in vista della liberalizzazione e magari preservarli da qualche sorpresa. L’iniziativa, partita il primo aprile e attiva sino al 30 settembre, entra ora nella fase clou. A scaglioni Enerxenia, ben presente sugli organi di informazione, sta inviando una comunicazione scritta ai propri clienti ed è a loro che ha dedicato un “premio”.

Con la campagna “Regalati Energia”, infatti, quanti stipuleranno un contratto luce e gas a mercato libero con Enerxenia riceveranno fino a 200 euro di crediti, 100 a contratto, da utilizzare in molteplici attività e strutture locali convenzionate: degustazioni, centri benessere, week end, sport, spettacoli (dal cinema al teatro).

Un ampio ventaglio di esercizi a disposizione nel proprio territorio, in maniera di rispondere ai diversi gusti e bisogni. Uno strumento per incentivare i cittadini a prendere conoscenza delle novità normative regolatorie del mercato e delle implicazioni che avrà sulle utenze domestiche.

La campagna del resto fa del territorio il valore chiave per distinguere l’offerta Enerxenia da quelle dei competitor. «Siamo lo storico riferimento per i comaschi nel settore del gas e siamo l’azienda del territorio - spiega Martin Isolabella, responsabile marketing e sviluppo commerciale dell’area Vendite - la rete capillare di sportelli fisici, accanto ai canali digitali e telefonico, è un valore aggiunto che solo noi possiamo assicurare».

I nuovi contratti luce e gas associati alla promozione si possono sottoscrivere da casa, sul sito enerxenia.it o attraverso il numero verde 800688711, oppure in uno degli sportelli (oltre all’ufficio di Como, in via Vittorio Emanuele 93, quelli di Cantù, Erba, Cermenate e, dal lunedì alla domenica in orario continuato, presso lo stand al centro commerciale Mirabello di Cantù) portando con sé la bolletta di gas e luce.

Progetto dinamico

La promozione è limitata ai clienti Enerxenia che intendono passare appunto dal mercato tutelato, che cesserà per tutti dal primo luglio dell’anno prossimo, al mercato libero su gas, luce o su entrambe le commodities. Oppure per i clienti di altre società che decidono di passare all’azienda del gruppo Acsm Agam.

«Abbiamo investito in un progetto dinamico: sia nei contenuti sia nella presentazione – aggiunge Isolabella - la promozione merita di essere valutata con attenzione in un settore dove prevale la competizione sul prezzo e in cui il cliente fatica ad orientarsi: combina i nostri valori chiave del nostro Gruppo: chiarezza della proposta commerciale, vicinanza al cliente, radicamento territoriale».

Una quota importante di consumatori si è già spostata sul libero mercato. La stessa Autorità per l’Energia ha deciso di promuovere una campagna di informazione rivolta ai cittadini, associata alle prossime bollette troveremo così un messaggio in cui si sottolinea che cambiare contratto o fornitore di energia «è semplice, gratuito, non comporta la sostituzione del contatore né l’interruzione della fornitura».


© RIPRODUZIONE RISERVATA