Sca, audizione in Regione  Ma lo sciopero continua
Como protesta lavoratori Sca (Foto by Carlo Pozzoni)

Sca, audizione in Regione

Ma lo sciopero continua

Un segnale dopo due giorni di presidio: il 21 i lavoratori (154 a rischio) verranno ascoltati

Terzo giorno di sciopero e un segnale arriva per i dipendenti della Sca (154 quelli a rischio).

Giovedì 21 gennaio, infatti, i lavoratori assieme alle rappresentanze sindacali e ai responsabili dell’ex concessionario Mercedes, dovranno presentarsi in audizione alla quarta Commissione permanente - Attività produttive e occupazione in Regione.

«È un segnale positivo – spiega Gennaro Aloisio della Fim Cisl dei Laghi – l’iniziativa che abbiamo preso di mettere in campo lo sciopero ed il presidio permanente sta cominciando a dare dei risultati. Ci preme far capire in Regione qual è la situazione e fare in modo che le istituzioni possano fare da tramite per creare un tavolo di confronto con Mercedes».

A spingere l’intervento di Regione Lombardia sono stati i due consiglieri comaschi Daniela Maroni - che ieri mattina ha anche incontrato i lavoratori fuori dai cancelli di via Cecilio - e Luca Gaffuri. «Non abbiamo la bacchetta magica – commenta Daniela Maroni, che negli anni Settanta è stata, anche dipendente Sca – però faremo da mediatori tra le parti e speriamo di poter dare aiuto anche in una fase di eventuale ricollocazione dei dipendenti. Siamo consapevoli che bisogna lottare perché il lavoro è la cosa principale e la situazione che si è venuta a creare è molto grave».


© RIPRODUZIONE RISERVATA