Sfila il Maglificio Benacci
Così l’artigianato tessile
racconta il suo saper fare

L’azienda di Montano Lucino presenta alcuni capi della nuova collezione all’evento di Federmoda a Milano

Sfila il Maglificio Benacci Così l’artigianato tessile racconta il suo saper fare
Lo showroom del Maglificio Benacci

Passione, tradizione e artigianalità. Sono questi i cardini del Maglificio Benacci, azienda nata nel 1984, dalla passione e dalla visione imprenditoriale delle donne della famiglia Benacci. A guidare l’azienda, situata a Montano Lucino, sono Annamaria Bassano e Mirella Benacci. Un’importante realtà produttiva che fa del made in Italy la sua ragione d’essere realizzando capi di elevata qualità per i migliori marchi della moda.

«Negli ultimi anni lavoriamo soprattutto conto terzi, anche se in passato abbiamo avuto una linea nostra - dice la titolare - Ora siamo concentrati soprattutto sul lavoro di produzione e sul nostro show room che ha sede accanto all’azienda. Lavoriamo per i grossi nomi della moda lasciando una piccola produzione per noi».

L’azienda comasca prenderà parte all’evento We Love Moda in Italy che andrà in scena venerdì 25 febbraio, dalle ore 18.15 alle 20.30, a Milano presso il Centro Internazionale Brera in via Marco Formentini, 10. Un evento organizzato da Federmoda in occasione della Fashion Week meneghina per dare risalto al saper fare di alcune aziende capaci di valorizzare il made in Italy nel mondo.

«Durante l’evento parteciperemo a una sfilata con una selezione di 9 capi - dice Bassano - Presenteremo un cappottino coordinato con maglione e pantaloni in tre linee diverse. I nostri capi vengono realizzato con filati esclusivamente italiani, un grande orgoglio per noi. Il nostro staff, composto da dieci donne, è per noi un valore aggiunto che lavora per creare l’eccellenza della maglieria artigianale. Eleganza, unicità e qualità sono da sempre alla base dei nostri prodotti».

Tra i promotori e organizzatori dell’evento Enzo Fantinato di Cna Federmoda «Il Maglificio Benacci sarà l’unica azienda comasca che parteciperà all’evento - dice Fantinato - Vogliamo far sfilare alcune collezioni dei nostri artigiani. Saranno nove aziende che partecipano da tutta Italia. Mai come in questo momento va riproposta e conservata la filiera corta. Sul nostro territorio abbiamo tutta la filiera completa che rischiamo di perdere. Non possiamo permetterci di far saltare nemmeno un anello di questa catena artigiana».

Dello stesso avviso anche Beppe Pisani, presidente di Federmoda Lombardia. «Stiamo aiutando i nostri associati con vari eventi organizzati in giro per l’Italia. Durante la settimana della moda milanese ci sarà questo evento dove sfileranno diversi capi, dalla maglieria al cashmere, che sono il risultato dell’artigianato italiano. L’inizio di un roadshow che vogliamo fare per tutto il Paese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}