Tessile, la Gentili Mosconi  salva l’ex stamperia e 13 posti
Fino Mornasco la stamperia ora ribattezzata “Emme” (Foto by Carlo Pozzoni)

Tessile, la Gentili Mosconi

salva l’ex stamperia e 13 posti

L’azienda al top nei tessuti ad alta gamma ha rilevato la Lpm a Fino Mornasco: recuperando i dipendenti dopo il fallimento Olmetto e arrivando a 22 posti

Tredici 13 dipendenti della Lpm ritrovano la loro stamperia, i loro posti di lavoro dopo il fallimento dell’Olmetto. Questo per l’acquisizione che ha voluto fare la Gentili Mosconi. .

È l’ottimismo della ragione che ha spinto Francesco Gentili, ad della Gentili Mosconi leader nei tessuti d’alta gamma, a fare un investimento importante e impegnativo in una stamperia di proprietà con annessa scuola di formazione, per diffondere tra i giovani la cultura del lavoro manuale ultraqualificato. E comprando la fabbrica ha dato lavoro a 22 persone, di queste appunto 13 vengono dalla precedente attività.

«L’idea di acquisire una stamperia è maturata tre anni fa come naturale conseguenza di una scelta di incessante ricerca di qualità - ha detto ieri sera l’imprenditore presentando la struttura agli operatori del distretto- Da quando lavoro nel tessile la mia filosofia non è mai cambiata: il meglio del meglio, e tentare sempre di salire un gradino più in alto. La dedico a miei genitori, a partire da mio padre che ha sempre lavorato in stamperia».

E nasce anche un’importante iniziativa con Cometa per la formazione.

OGGI SUL GIORNALE I DETTAGLI


© RIPRODUZIONE RISERVATA