Una app per i malati  è la vincitrice a ComoNext
Lomazzo Giornata dell'Innovazione la premiazione Idealimpresa 2016, foto di gruppo di tutti i premiati (Foto by Carlo Pozzoni)

Una app per i malati

è la vincitrice a ComoNext

Dermascreen si afferma a Ideaimpresa 2016. Magistri Cumacini grande protagonista, ma anche le altre scuole vivacissime

Una app che aiuta i malati vince IdeaImpresa 2016 alla Giornata dell’Innovazione di ComoNext. Il primo premio, di 3.000 euro, è stato aggiudicato alla squadra Cmg Dermascreen della Magistri Cumacini di Como.

Un sistema di mappature cutanee automatizzato che si concretizza nell’acquisizione ed invio delle immagini da parte dei malati, tramite app mobile e nell’elaborazione delle stesse così da tenere costantemente controllato l’andamento della malattia nel tempo.

Il secondo premio, di 2.000 euro, è stato aggiudicato alla squadra Watch Team sempre dell’Itis Magistri Cumacini di Como con il progetto “Watch your move, che si propone di aiutare le persone con difficoltà.

Il terzo premio, di 1.500 euro è stato aggiudicato ex aequo alla squadra Il Pentagono dell’Iis Jean Monnet di Mariano Comense (Co) con il progetto “Pocket School”, un’applicazione web utilizzabile comodamente su tutti i supporti tecnologici con lo scopo di semplificare e digitalizzare l’organizzazione scolastica dal punto di vista di studenti, professori e avventori occasionali dell’istituto scolastico e alla squadra Turismo Team dell’Enaip di Como con il progetto “Stillario, un progetto di comunicazione visiva e marketing per la promozione turistica del Lago di Como e del suo territorio.

La commissione ha inoltre attribuito il Premio Comunicazione per progetto più efficace dal punto di vista della comunicazione dell’idea innovativa (del valore di 500 euro) alla squadra Turismo Team dell’Enaip di Como con il progetto “Stillario” e il Premio Fattibilità per il miglior lavoro dal punto di vista dell’analisi di fattibilità dell’idea innovativa presentata (del valore di 500 euro) alla squadra Weinforlife della Magistri Cumacini di Como con il progetto “Sip&Puff, che si propone di aiutare ad utilizzare il computer alle persone con disabilità motorie gravi con l’ausilio di un sistema in grado di gestire dispositivi tecnologici attraverso soffio e aspirazione mediante un rilevatore di pressione.

DOMANI SUL GIORNALE DUE PAGINE DEDICATE


© RIPRODUZIONE RISERVATA