A Erba i tavolini restano sui parcheggi
«Un sostegno a bar e ristoranti»

Oggi finisce lo stato d’emergenza, ma il Comune proroga le misure fino al 31 dicembre. Il sindaco: «Negli ultimi due anni le attività hanno vissuto un periodo durissimo, vanno aiutate»

A Erba i tavolini restano sui parcheggi «Un sostegno a bar e ristoranti»
In via Dante i tavolini hanno preso il posto dei posteggi

Bar e ristoranti potranno mantenere i dehors su strade, piazze, marciapiedi e parcheggi fino alla fine dell’anno. Lo ha deciso l’amministrazione del sindaco Veronica Airoldi per favorire la ripresa del settore allo scadere dello stato di emergenza: le autorizzazioni concesse nel corso della pandemia sono prorogate fino al 31 dicembre. È previsto anche uno sconto del 30 per cento sulla tassa di occupazione del suolo pubblico, che si torna a pagare dopo due anni di stop.

Per comprendere la portata della decisione bisogna fare un passo indietro. Nel 2020, per favorire le consumazioni all’aperto, il Comune ha rilasciato decine di autorizzazioni semplificate ai pubblici esercizi. Bar e ristoranti hanno allestito tavoli e sedie sui marciapiedi, sulla strada, perfino in aree riservate alla sosta dei veicoli, in deroga al codice della strada e ai regolamenti urbanistici.

Le concessioni erano legate all’emergenza pandemica: passata la crisi, tutto sarebbe tornato come prima. In vista della fine dello stato di emergenza, l’amministrazione comunale ha deciso però di prorogare tutte le autorizzazioni fino al 31 dicembre 2022.

L’articolo completo su La Provincia in edicola oggi, 1 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}