Addio al nastro trasportatore, Baggero è ancora più verde

Merone Smantellata la struttura della cementeria a scavalco di via Battisti Era anche diventato un ritrovo di spacciatori. Un pezzo di storia che se ne va

Addio al nastro trasportatore, Baggero è ancora più verde
La via Battisti senza nastro trasportatore
(Foto di bartesaghi)

Il verde è tornato a prendersi i suoi spazi e a raccontare un’area bellissima come quella di Baggero con la sua Oasi e i suoi mulini.

Martedì 14 giugno il nastro trasportatore che da anni passava sopra via Cesare Battisti è stato smantellato, segno del cambiamento dei tempi e volendo dell’assenza del lavoro offerto dalle grandi aziende manifatturiere ma anche un nuovo inizio per un’area verde da sempre amata e apprezzata.

Una gru ha lavorato per tutto il giorno, ma già nel pomeriggio il nastro trasportatore coperto era sparito. Un intervento molto impegnativo quello lungo la strada che porta verso Lambrugo chiusa appositamente al traffico.

I lavori sono iniziati già di mattina presto all’orario di entrata in vigore dell’ordinanza, alle 5,30, e sono proseguiti per tutto il giorno. Dopo aver tolto la parte di cavalcavia sopra la strada comunale gli operatori hanno proseguito lavorando all’esterno della carreggiata.

L’intervento di rimozione del nastro trasportatore è stato realizzato da Holcim e fa parte di una serie di opere per cui è stato firmato un accordo tra l’amministrazione comunale di Merone e l’azienda svizzera. Queste opere hanno anche lo scopo di rimuovere i rifugi negli ultimi anni utilizzati dagli spacciatori in quest’area divenuta ormai per tutti il “bosco della droga”. Diverse casupole sono state abbattute, si sono ripuliti dei terreni dalla vegetazione e ora il nastro trasportatore smantellato.

Per il sindaco Giovanni Vanossi l’intervento realizzato in via Battisti rappresenta «un pezzo di storia del paese che scompare, ma questa storia sarà ricordata con il percorso del cemento in realizzazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}