Cade e rotola nella neve per 50 metri
Ferito alpinista di Lurago d’Erba

L’incidente nel canale del Monte Cimone. L’allarme dell’amico

Cade e rotola nella neve per 50 metri Ferito alpinista di Lurago d’Erba
Il canale del monte Cimone, dove è avvenuto l’incidente

Paura martedì 1 marzo nella Bergamasca per una caduta in montagna nella quale è rimasto ferito un alpinista di 34 anni, residente a Lurago d’Erba. Sulle prime i soccorsi sono stati mobilitati in codice rosso, massima gravità. Per fortuna la situazione è migliorata quando i sanitari hanno potuto accertare le condizioni delle ferite riportate: gravi ma non al punto da metterne in pericolo la vita, da quello che si è appreso.

L’incidente è avvenuto in Valbondione, nel canale del Monte Cimone, a 2000 metri di altezza. Quella che doveva essere un’uscita sportiva ha rischiato di trasformarsi in tragedia. Tutto è avvenuto intorno alle 12.30 e ha visto protagonisti l’alpinista luraghese e un suo amico comasco.

Entrambi si trovavano nel canale, quando è avvenuto l’incidente: prima la caduta da tre metri, e poi l’alpinista ha iniziato a rotolare nella neve per almeno 50 metri. Una fortuna non avere impattato con la roccia.

Difficile stabilire che cosa ha provocato la caduta, le ragioni possono essere molteplici ma appare certo che i due alpinisti sapessero il fatto loro e fossero adeguatamente equipaggiati. L’uomo ha riportato ferite all’addome e in suo aiuto è intervenuto l’elisoccorso subito arrivato dall’amico rimasto illeso.

L’alpinista luraghese ferito è stato stabilizzato ed è stata fatta una prima valutazione sanitaria. Le sue condizioni erano serie, con ferite, contusioni e traumi, ma per fortuna sembravano non gravi. Quindi è stato disposto il trasporto in codice giallo, con l’elisoccorso, per le cure e gli accertamenti del caso, al pronto soccorso dell’ospedale Papa Giovanni di Bergamo.

(Simone Rotunno)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}