Caglio, addio al signor “Diavolina”  «Sempre vicino alle associazioni»
Osvaldo Villa era il titolare della Facco che produce la “Diavolina” (Foto by Stefano Bartesaghi)

Caglio, addio al signor “Diavolina”

«Sempre vicino alle associazioni»

La scomparsa di Osvaldo Villa, 77 anni. Il colpo di grazia è arrivato dal Covid

Osvaldo Villa , 77 anni, non era del paese o della Vallassina, ma si era innamorato di questa zona tanto da sostenere con la dovuta discrezione molte associazioni. L’imprenditore non era un villeggiante classico, saliva in valle sia d’estate che d’inverno, e viveva il paese. Villa è scomparso l’altro ieri a causa del Covid; una concausa che con gli acciacchi di cui soffriva non gli ha dato scampo. L’imprenditore è stato il creatore del marchio Diavolina, importante realtà che con i suoi prodotti per accendere stufe e camini. In realtà l’azienda di Milano si chiama Facco e contiene diversi marchi oltre a Diavolina. Villa era conosciuto in particolare a Caglio dove da diversi anni aveva acquistato una bella villa in Santa Valeria, ma in realtà tutte le associazioni della zona avevano beneficiato della sua presenza. «Ci ha dato una bella mano a livello finanziario nel corso degli anni, era una persona squisita e sempre disponibile – spiegano alla Pro Caglio - Per il nostro territorio è una grave perdita». Dallo Sci club Sormano, vanno oltre: «Ha sostenuto noi ma anche diverse associazione della zona, come la Pro Rezzago, era sponsor di Giro d’Italia e di Lombardia. Si spendeva con le sue conoscenze per favorire il passaggio dei corridori sul Muro o comunque da qui».

(Giovanni Cristiani)


© RIPRODUZIONE RISERVATA