Cinghiali in Valassina, allarme a Canzo
«Attraversano la strada, sono un pericolo»

La famiglia di ungulati passa sulla provinciale e raggiunge il lago del Segrino, spaventando i gitanti. Donegana: «Quelli più a rischio sono i motociclisti»

Cinghiali in Valassina, allarme a Canzo «Attraversano la strada, sono un pericolo»
La famigliola di cinghiali che attraversa la provinciale e raggiunge la zona del lago del Segrino

I cinghiali iniziano ad essere un problema anche per l’area attorno al Lago del Segrino. Una famigliola di tre piccoli con la mamma staziona all’altezza dell’ex Gajum, ha distrutto il campo ma soprattutto attraversa la Valassina creando situazioni di pericolo soprattutto per motociclisti e e ciclisti.

Un problema, anche se la famigliola attira le simpatie di molti, alcuni si fermano per fotografarli e nessuno vuole ricapiti quanto accaduto un paio di anni fa quando gli animali sono stati abbattuti lì in quel prato con molte lamentele di vicini e passanti.

Una situazione comunque nota, come spiega il responsabile delle Guardie ecologiche volontarie della Comunità montana del Triangolo Lariano Gianluigi Donegana.

«C’è questa famigliola composta da tre cinghialetti e la loro mamma che scende spesso al limitare del Segrino, il problema c’è, attraversano la provinciale creando anche rischi – spiega -. Se arriva una motocicletta o un ciclista, ma anche un’auto, può capitare un incidente grave».

L’articolo completo su La Provincia in edicola oggi, 2 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}