«Dammi i soldi o sono guai»
Arrestato per estorsione

Lurago d’Erba: cercava di farsi consegnare 10mila euro dalla vicina di casa

«Dammi i soldi o sono guai» Arrestato per estorsione

«Vai a prelevare diecimila euro e lasciali in una busta dentro la cassetta della posta». Ha inviato per ben due volte lettere anonime di minaccia con la richiesta di denaro alla vicina di casa, l’uomo di 61 anni arrestato dai carabinieri della stazione di Lurago d’Erba con l’accusa di tentata estorsione.

L’uomo, che stava attraversando un momento di difficoltà economiche, nelle scorse settimane aveva iniziato a recapitare lettere minatorie sul davanzale della vicina di casa imponendo anche di non rivolgersi ai carabinieri. La donna, invece, ha trovato il coraggio per denunciare tutto ai militari che hanno iniziato a indagare riuscendo a identificare il responsabile.

Innanzitutto hanno riscontrato una evidente somiglianza tra le richieste di sussidio presentate dal 61enne al Comune con la grafia della lettera minatoria. Decisiva, però, è stata la seconda richiesta estorsiva ricevuta martedì scorso che intimava alla donna di lasciare il contante in una busta nella cassetta della posta giovedì mattina. I carabinieri si sono appostati nella zona, hanno installato anche delle telecamere di videosorveglianza puntate sulla cassetta della posta. Appena sveglia, la vittima ha riposto una busta col denaro, come da indicazioni ricevute, uscendo poco dopo dall’abitazione. Alle ore 13.30 l’uomo si è recato presso la cassetta delle lettere e dopo qualche minuto ha furtivamente prelevato la busta all’interno. A questo punto sono intervenuti i carabinieri che lo hanno arrestato.

La donna, dal canto suo, ha ringraziato i carabinieri sottolineando che, in caso di gravi ingiustizie, non bisogna farsi vincere dal timore e rivolgersi alla giustizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}